I Centri Antiviolenza della Rete Artemide

foto Cadom (1)I Centri Antiviolenza che fanno parte della Rete Artemide:
grazie alla collaborazione tra le forze dell’ordine,
il servizio sanitario,
i servizi sociali dei Comuni della provincia di Monza,
possono aiutarti offrendoti ascolto,
accoglienza,consulenza legale,
sostegno psicologico,alloggio d’emergenza,
proteggendo la tua sicurezza,
accompagnandoti ai servizi che ti occorrono.

CHIAMA IMMEDIATAMENTE:INSIEME TROVEREMO LA SOLUZIONE PER TE!

 apri la locandina

ISA – Autovalutazione del rischio

logo cadom simbolo

 

“In nove casi su dieci, se si valuta il rischio correntemente, è possibile capire se ci sarà un’escalation della violenza – spiega la prof.ssa A.C.Baldry. Esiste un preciso protocollo che identifica la probabilità di abusi domestici, il SARA. È un acronimo: “Spousal Assault Risk Assessment”, valutazione del rischio di violenza tra coniugi. Si tratta di un elenco di fattori che fanno riconoscere gli uomini propensi a ripetere e aggravare i maltrattamenti e le donne più esposte ad abusi gravi.” 

 Il SARA è diventato anche in un questionario anonimo disponibile online, che chiunque può fare. Qui il link. Lo ha realizzato il Cesvis, il gruppo di lavoro di Baldry al dipartimento di Psicologia della Seconda Università di Napoli, con l’associazione Differenza Donna e il progetto europeo Dafne.

 

 

5×1000 . 2016

5 x 1000.2016

Violenza contro le donne: Non sei da sola

RL-Donne_002_siteLa violenza di genere è un reato perseguibile per legge, esistono strumenti e percorsi attivati da Regione Lombardia a contrasto e per l’emersione del fenomeno e per la tutela e protezione delle vittime.

vedi la locandina

“Le parole per dirlo”, video di D.i.Re

Dire_coloriUn video per conoscere l’attività dei centri.

https://youtu.be/aKTpiXUXqt8

Campagna Raccolta Fondi C.A.DO.M.

tessera per sito fronteCIO’ CHE MI SPAVENTA NON E’ LA VIOLENZA DEI CATTIVI; E’ L’INDIFFERENZA DEI BUONI.

Abbiamo scelto queste parole di Martin Luther King quale leitmotiv della Campagna di Raccolta Fondi 2016 nell’intento di stimolare una riflessione in chi, pur condannando il maltrattamento, pensa di non poter far nulla di concreto per porre fine a questo fenomeno che colpisce, almeno una volta nella vita, 1/3 delle donne italiane tra i 16 e i 64 anni.

La violenza si nutre di INDIFFERENZA, di silenzio, di occhi che passano oltre, di accettazione sociale e si vince con qualcosa di personale che tutti possiamo donare: un pensiero consapevole e informato sul fenomeno del maltrattamento e sul ruolo che i Centri Antiviolenza come il C.A.DO.M. svolgono sul territorio sia per le donne maltrattate che per il pubblico.

Ecco perché a tutti i BUONI chiediamo REGALACI UN PENSIERO

Siamo convinte che ogni donna, anche quella maltrattata, abbia in sé le risorse e le capacità per uscire da una situazione di maltrattamento, occorre solo accoglierla, farla sentire compresa, creare consapevolezza circa il rischio cui è esposta ed accompagnarla in tutti i rapporti di rete con il pubblico (forze dell’ordine/assistenti socio-sanitari/tutela minori), rispettare i suoi tempi e sostenerla senza giudizio, anche quando decide di ritirare una denuncia.

Questo è quello che facciamo: essere volontarie al C.A.DO.M. chiede grande passione, impegno, continua formazione e, soprattutto, implica mettersi in gioco personalmente ed emotivamente mentre accogliamo i racconti delle nostre donne.

Consapevolezza e condivisione sulla nostra attività sono già per noi un dono ma ciascuno, secondo le proprie disponibilità e le proprie competenze, può anche tradurre il pensiero in un gesto che Ci aiuti ad aiutarLe: avvicinandosi con curiosità al nostro Centro e ricevendo le nostre newsletter o il notiziario, richiedendo la Tessera AMICI C.A.DO.M. 2016, partecipando ai nostri eventi di sensibilizzazione sul territorio,   indossando la t-shirt e diffondendo il nostro messaggio o, magari, decidendo di donarci competenze e idee.

Il 16 e 17 dicembre alla Villa Reale nel Salone Belvedere della Triennale, saremo ospiti del Brianza Book Festival e chiederemo anche agli scrittori/artisti presenti di regalarci un pensiero: raccoglieremo le loro parole/immagini e troveremo un modo creativo per condividerle sul territorio.

Se vuoi saperne di più vai alla pagina dedicata

Campagna Raccolta Fondi C.A.DO.M.

 

 

Orari di apertura

Il centralino - 039/2840006 - è aperto:

MARTEDÌ
mattina 9,00 – 12,30
pomeriggio 15,00 – 18,30

MERCOLEDÌ
mattina 9,00 – 12,30
pomeriggio 15,00 – 18,30

GIOVEDÌ
mattino 9,00 – 12,30
pomeriggio 14,30 – 18,30
sera 20,30 – 23,30

Dal Lunedì alla Domenica è in funzione al numero 039/2840006 la segreteria 24 ore su 24. Gli incontri si fanno previo appuntamento telefonico

Per le emergenze chiamare il 1522