DONNE FUORI – Edizione Cinematografica Estiva

DONNE_FUORI ESTATE 2020 - AriAnateo Monza

C.A.DO.M. TI INFORMA 30/06/2020

Cadom ti informa 30_06_2020-001

Distanti ma non sole: la vita quotidiana in tempi di Coronavirus

Nel tempo del Coronavirus siamo tutte alle prese con la cura delle nostre vite messe in pericolo da più insidie: il contagio, l’isolamento, spazi ristretti e convivenze difficili, risorse che diminuiscono’.

Per affrontare questi tempi difficili insieme, è nata l’idea di sviluppare le nostre competenze di operatrici per poter offrire alle donne che accogliamo un orientamento di primo livello necessario per affrontare la vita quotidiana nelle sue dimensioni più materiali, orientamento che presenta molteplici interrelazioni con le tradizionali e consolidate azioni   di accompagnamento e sostegno di operatrici di un centro antiviolenza.

Durante lo studio e l’analisi delle normative nazionali, regionali e delle loro declinazioni locali, ci siamo rese conto delle molteplici interrelazioni con altri strumenti già conosciuti e con la ricca realtà associativa del territorio monzese e abbiamo deciso di tradurre la competenza che abbiamo sviluppato in uno strumento fruibile a tutte quelle realtà che vorranno comunque fornire informazioni aggiornate su possibili opportunità di aiuto concreto.

Ne è nato un corposo opuscolo, comodamente consultabile attraverso l’indice, che cerca di aggregare ed esporre nel modo il più possibile esaustivo e chiaro gli interventi e le misure attuate a vari livelli istituzionali (con particolare attenzione ai Comuni di Monza, Brugherio e Villasanta e del terzo settore per contrastare la pandemia nei vari ambiti della nostra vita sociale.

SCARICA LA GUIDA

Attività C.A.DO.M. 2019

SINTESI ATTIVITà 2019 CADOM-01  Vedi tutte le attività 2019

SI RIPARTE!

SI PUO' FA-RE!Il C.A.DO.M. OdV ha riaperto,

potete contattarci al n. 039 2840006

dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 12:30

e dalle 14:30 alle 17:30 , il sabato dalle 9:00 alle 12:00

Riceviamo esclusivamente su appuntamento.

12 maggio 1820-2020 – bicentenario della nascita di Florence Nightingale

 

Emergenza Coronavirus MB #aiutiAmochiaiuta e C.A.DO.M.

Logo FCMB nuovo (2015_03_17 09_34_45 UTC)

La Fondazione della Comunità Monza e Brianza e C.A.DO.M OdV

insieme per far fronte all’emergenza Covid-19

Puoi fare una donazione collegandoti al link

http://www.fondazionemonzabrianza.org/progetto/cadom-fondo-emergenza-coronavirus-mb

Permetterai al Centro Aiuto Donne Maltrattate di continuare la sua attività

di accoglienza e supporto alle donne vittime di maltrattamento.

DONA IL TUO 5 X 1000 AL C.A.DO.M.

IMG_3009

Violenza sulle donne. In che Stato siamo?

Dire_coloriViolenza sulle donne. In che Stato siamo?

Le raccomandazioni del Consiglio d’Europa all’Italia per dare effettiva attuazione alla Convenzione di Istanbul.

Parliamo di finanziamenti, raccolta dati e anonimato

 

7 maggio 2020 – Con due nuovi video in diffusione sui social e disponibili su Youtube, nella prima tappa della campagna “Violenza sulle donne. In che Stato siamo” D.i.Re mette a fuoco i problemi legati

  • al finanziamento pubblico per centri antiviolenza e case rifugio (https://www.youtube.com/watch?v=HxfMSJ1YJ6w), che continuano a non avere una programmazione stabile e prevedibile così da assicurare la continuità dei servizi. I fondi inoltre sono erogati attraverso le Regioni con criteri non omogenei e ulteriori ritardi;
  • alla raccolta dati e all’anonimato (https://www.youtube.com/watch?v=kQyhUTfg8Q8), considerato che già in una regione, la Lombardia, i fondi del Piano nazionale antiviolenza sono erogati solo ai centri antiviolenza che forniscono il codice fiscale delle donne accolte, una pratica criticata dal GREVIO perché mette a rischio la loro sicurezza.

Il 13 gennaio scorso il governo italiano ha ricevuto il Rapporto sull’Italia del GREVIO, il Gruppo di esperte sulla violenza del Consiglio d’Europa, frutto del monitoraggio effettuato tra il 2018 e il 2019 sull’applicazione della Convenzione di Istanbul sulla violenza di genere e la violenza domestica nel nostro paese.

Per un anno con la campagna Violenza sulle donne. In che Stato siamo? lanciata l’8 marzo, D.i.Re – Donne in rete contro la violenza porta a conoscenza dell’opinione pubblica le raccomandazioni del GREVIO, perché molte sono ancora le criticità che rendono inefficace la Convenzione di Istanbul nel nostro paese, nonostante sia in vigore dal 2014.

Le raccomandazioni del GREVIO allo Stato italiano sono chiare:

  • i finanziamenti vanno assicurati in maniera continua, stabile e prevedibile, possibilmente attraverso procedure dirette, destinandole ai centri antiviolenza che rispettano i criteri previsti dalla Convenzione di Istanbul, vale a dire che includano, servizi quali le consulenze legali e un sostegno psicologico, un’assistenza finanziaria, alloggio, istruzione, formazione e assistenza nella ricerca di un lavoro (qui le raccomandazioni nel dettaglio)
  • la raccolta dati deve rispettare le disposizioni sulla protezione dei dati personali (qui le raccomandazioni nel dettaglio).

Come primo passo, D.i.Re chiede che siano rivisti i criteri minimi per la qualificazione dei centri antiviolenza previsti dall’Intesa Stato-Regioni del 2014 al fine di renderli coerenti con le disposizioni della Convenzione di Istanbul, evitando così anche la polverizzazione delle risorse verso strutture che non assicurano un supporto alle donne completo, dall’accoglienza all’autonomia.

L’invito per il pubblico è a condividere i due video e far sentire la propria voce, affinché il Governo italiano dia seguito alle raccomandazioni del Consiglio d’Europa con una risposta di sistema al fenomeno della violenza contro le donne, emergenza quotidiana che nemmeno la pandemia Covid-19 ha fermato.

 

Ufficio stampa: Cristiana Scoppa, +39 339 1488018 – c.scoppa@direcontrolaviolenza.it

RENDICONTO DEI FINANZIAMENTI PUBBLICI PERCEPITI Legge n. 124.2017

RENDICONTO DEI FINANZIAMENTI PUBBLICI PERCEPITI Legge n. 124.2017-1

Orari di apertura

Apertura SOLO CON APPUNTAMENTO - 039/2840006

LUNEDì
pomeriggio 14,00 - 17,00

MARTEDÌ
mattina 9,30 – 12,30

MERCOLEDÌ
mattina 9,30 – 12,30
pomeriggio 15,00 – 18,00

GIOVEDÌ
mattina 9,30 – 12,30
pomeriggio 15,00 – 18,00
sera 20,30 – 23,30

VENERDì
pomeriggio 14,00 - 17,00

SABATO
mattina 9,00 - 12,00

Dal Lunedì alla Domenica è in funzione al numero 039/2840006 la segreteria 24 ore su 24

Per le emergenze chiamare il 112